top of page

Le Truffe bancarie sono il futuro della criminalità

Il numero delle truffe bancarie sono in costante aumento in tutto il mondo. Dal 2020 e post pandemia il numero di truffe e segnalazioni di frodi sono sempre in costante aumento.

Da veri e propri furti di 1000/1500 euro fino a cifre incredibili di 60 o 108,2 mila euro al mese.



Una società americana che si occupa di cyber security verso clienti istituzionali come banche e assicurazioni ha lanciato un test con un sito phishing (o di trappole tramite messaggi e mail). Questa società sarebbe riuscita tutti i mesi sistematicamente a prendere ingenti somme ai correntisti del loro cliente grazie ad un sito "finto" o un imitazione in cui gli ignari clienti sono andati a mettere le loro credenziali.



Di recente anche Italia siamo assediati da messaggi, mail da parte di sedicenti che si spacciano per la nostra banca, la posta, il corriere o nexi (il provider delle carte di credito).


Ma come mai oggi questo tipo di truffe sono in aumento e cosa possiamo fare per difenderci?


Il primo motivo esaminato da moxup.club è la demografia. In quanto un aumento delle persone non avvezze alla digitalizzazione comporta una maggior permeabilità verso le truffe. Questo in Italia è ancora più vero in quanto l'età media da noi è più alta rispetto agli stati uniti. Ma non credete sia una questione di età in quanto i "truffati" sono di tutte le età anche tra i giovani in fatti la bravura e il perfezionarsi dei metodi degli operatori telefonici aumenta il numero di persone che cadono nella rete.



Gli altri motivi sono:

  1. l'aumento delle banche online

  2. professionalità dei truffatori che sfruttano l'emotività, la fretta e il panico delle persone

  3. età anagrafica e costante digitalizzazione dei rapporti di vita e di lavoro.


Soprattutto per il primo punto abbiamo di recente fatto un esempio nel nostro articolo:


Dove parlavamo proprio del fatto che la prima banca italiana per dimensioni e numero di clienti stesse spostando i primi 300 mila dei 4 milioni di clienti verso la loro banca online ISYBANK che non avrà più nessun riferimento fisico o stabile del personale.


Questo genere di rapporti, senza riferimenti e guide aumenta il numero delle truffe.

Vi lasciamo qui una mail con cui si comunica l'avvenuto cambiamento e la possibilità di segnalare una frode...

Fate molto attenzione in quanto le banche secondo WeWealth maggiormente nel mirino degli Hacker sono Intesa San Paolo, Unicredit e Poste Italiane.


Dall'altra parte ABI (associazione bancaria italiana) ci fa sapere che il mondo bancario sta investendo sempre più per impedire che queste truffe avvengano.


Il nostro team non è stato mai (fortunatamente) soggetto a phishing in quanto per lavoro abbiamo studiato e continuiamo ad aggiornarci al fine di riconoscere e prevenire questo tipo di truffe. Ma un nostro amico che si occupa proprio di cyber security in una primaria società di informatica europea non si è salvato dalla bravura dei truffatori.


Per questo motivo pensiamo che tutti possano cadere nella reta e per questo motivo ci teniamo a divulgare quanto più possibile e a invitarvi a contattarci nel caso in cui abbiate dei dubbi o siate truffati per capire come uscirne.


5 views0 comments

Recent Posts

See All

Comentarios


bottom of page