top of page

Tassi ancora alti? Bene come i conti deposito!



Ad oggi l’euribor a 3 mesi resta stabile 3,928% con i tassi di interesse della BCE fermi al 4,5%. Per avere una variazione dovremmo aspettare giugno ma nel mentre possiamo beneficiare di titoli a breve e conti deposito con interessi mai visti.

Conti deposito ben più alti anche del famigerato BTP Valore ma senza il rischio Italia, in quanto quest’ultimo è sempre soggetto a fallimento da qui alla scadenza o meglio alle clausole CACS. Questi non sono oggetto di questo articolo ma vi invito a vedere l’ultimo relativo a questo argomento perché anche il caro buono fruttifero al 3,5% infondo garantito veramente non lo è.

Ma in che modo se l’Italia o la banca fallisce posso avere questi soldi indietro?

Beh, è successo raramente (per fortuna) ma con il Bail-in le banche non possono più fallire, queste infatti vanno in liquidazione e poi vengono assorbite da altri istituti così come successo negli anni passati anche in Italia. Ciò comporta che, se voi aveste un conto deposito o di investimento presso quel istituto un altro istituto vi garantirà la possibilità di ritirare tutti i soldi entro 7/30 giorni (a seconda dei tempi tecnici di liquidazione).

Per questo motivo non abbiamo remora a fare una classifica dei conti deposito ad oggi presenti sul mercato:

Abbiamo fatto la ricerca su diversi comparatori ma quelli che vi mettiamo di seguito non sono in lista e per questo motivo penso sia importante mostrarveli visto che sono anche i più alti.

1.       Banca Mediolanum che ha bisogno di poche presentazioni e fra i primari istituti per stabilità in Italia permette di accedere al conto deposito per 6 mesi accreditando lo stipendio o i bonifici. Viene chiamato “vincolo” ma come mostrano in pubblicità e nei documenti in realtà potete svincolarli quando volete e avrete l’interesse calcolato fino all’ultimo giorno. Inoltre, è interessante il fatto che gli interessi vengono calcolati e versati ogni trimestre bancario e non solo a scadenza. Il conto si apre e si chiude a zero spese online o presso gli uffici bancari.


 

2.       BBVA, è la terza banca spagnola che sta aggredendo il mercato italiano con interessanti offerte e un servizio online che abbiamo provato in questi mesi. Per chi apre il conto online a zero spese viene accreditato il 4% lordo sulla liquidità e il 4% di cashback sulle spese effettuate con la loro carta di debito (bancomat). I lati negativi sono che è una vera banca online e ciò significa che l’assistenza anche se buona resta quella via chat e che non è semplice lavorare con i contanti o altri servizi come il trasferimento di bollette o accrediti. Per questo la utilizziamo come secondo conto.



Vi mettiamo qui anche l’esito della ricerca dove per la cronaca tutte tranne traderepublic sono banche “recenti” ma che comunque hanno passato i test della comunità Europea per proporre questo tipo di servizi qui in Italia.

Noi abbiamo sperimentato Traderepublic perché è un Broker ovvero permette di comprare e vendere strumenti finanziari sui mercati regolamentati anche in modo frazionato (con pochi euro) sullo xetra o mercato tedesco di Francoforte. Personalmente lo abbiamo trovato interessante anche se un po’ acerbo, sia per quanto concerne le possibilità che per gli strumenti che ha a disposizione per investire.

Bella però l’idea di remunerare la liquidità lasciata disinvestita.

Vi mettiamo qui tutti gli altri:


Come ultimo aspetto però vi metto la possibilità di scegliere un fondo monetario o un ETF in quanto questi ultimo danno la possibilità di investire sui bond a breve a livello europeo o internazionale in modo da avere sempre un ritorno, senza scadenze o vincoli.

Questi ultimi investendo in titoli di stato o obbligazionari permettono di avere un rendimento costante e garantito (da questi ultimi) oltre alla possibilità di perdurare nel tempo.

Per maggiori informazioni contattateci pure.

Ecco la rappresentazione grafica del suo andamento:



20 views0 comments

Recent Posts

See All

Comments


bottom of page