top of page

Intelligenza Artificiale e il nuovo mondo Fintech. L'articolo che devi leggere...

L'intelligenza artificiale è sulla bocca di tutti, dal ricercatore di Harvard, il CEO della multinazionale fino quasi al panettiere e tassista sotto casa. Ma in verità perché dovremmo conoscere questa nuova importante tecnologia e come cambierà il nostro modo di vivere e di lavorare?


Ovviamente tutto il clamore mediatico è partito da ChatGPT, tanto amato quanto odiato... Disponibile a tutti e pane per i poveri. Infatti la versione "plus" costa solo 20 euro al mese e permette di accedere alla versione 4.0 aggiornata e funzionale per più utilizzi rispetto alla vecchia 3.0 disponibile gratis qui:


L'intelligenza artificiale (AI) offre diversi vantaggi nel lavoro e nella vita di tutti i giorni. Ecco alcuni dei principali vantaggi dell'utilizzo dell'IA:

  1. Automazione dei compiti ripetitivi: L'IA può automatizzare compiti ripetitivi e noiosi, consentendo alle persone di concentrarsi su attività di maggior valore e creatività. Ciò può aumentare l'efficienza e la produttività.

  2. Miglioramento delle decisioni: L'IA può analizzare grandi quantità di dati, identificare modelli e fornire raccomandazioni per supportare le decisioni aziendali o personali. Ciò può portare a decisioni più informate e migliori risultati.

  3. Ottimizzazione dei processi: L'IA può analizzare i processi aziendali e individuare aree di miglioramento, identificare inefficienze e suggerire soluzioni ottimizzate. Ciò può portare a processi più efficienti e costi ridotti.

  4. Assistenza nel servizio clienti: L'IA può essere utilizzata per fornire assistenza ai clienti in modo rapido e accurato. Chatbot e assistenti virtuali basati su IA possono rispondere a domande frequenti, fornire supporto di base e migliorare l'esperienza del cliente.

  5. Personalizzazione: L'IA può utilizzare i dati raccolti sugli utenti per personalizzare l'esperienza. Ad esempio, i motori di raccomandazione possono suggerire prodotti o contenuti rilevanti basati sui gusti e sul comportamento passato dell'utente.

  6. Avanzamenti nella salute e nella medicina: L'IA può essere utilizzata per analizzare grandi quantità di dati sanitari, facilitare diagnosi più precise, identificare pattern e tendenze nei dati clinici e assistere nella ricerca medica.

  7. Sicurezza e monitoraggio: L'IA può essere utilizzata per il monitoraggio dei sistemi e per rilevare attività sospette o anomalie. Può aiutare a prevenire frodi, identificare minacce informatiche e migliorare la sicurezza generale.

  8. Assistenza agli anziani e disabili: L'IA può essere utilizzata per lo sviluppo di tecnologie di assistenza che supportano gli anziani e le persone con disabilità, facilitando la loro indipendenza e migliorando la qualità della vita.

Questi sono solo alcuni esempi di come l'intelligenza artificiale può fornire vantaggi significativi nel lavoro e nella vita quotidiana. Tuttavia, è importante bilanciare l'utilizzo dell'IA con considerazioni etiche, privacy dei dati e responsabilità sociale per garantire un impatto positivo e sostenibile.


E questo è solo un esempio in quanto quanto è stato scritto qui sopra è stato generato da ChatGPT alla mia domanda iniziale...


Cosa fa ChatGPT?


Potremmo chiudere così l'articolo così da risultare giusto poco più brillanti del 90% degli articola presenti sull'internet... ma andiamo più a fondo ad esaminare anche altre sfaccettature, possibilità e programmi.


Quali svantaggi si porta dietro AI?


Nonostante i numerosi vantaggi, l'intelligenza artificiale (IA) presenta anche alcuni svantaggi e sfide per il genere umano. Ecco alcuni dei principali svantaggi associati all'utilizzo dell'IA:

  1. Perdita di posti di lavoro: L'automazione dei compiti attraverso l'IA può portare alla riduzione di posti di lavoro in determinati settori. Alcune attività umane possono essere sostituite da macchine o algoritmi intelligenti, causando disoccupazione o la necessità di riqualificazione professionale.

  2. Bias e discriminazione: L'IA può essere influenzata da bias impliciti presenti nei dati di addestramento. Se i dati utilizzati per addestrare i modelli contengono discriminazioni di genere, razza o altre caratteristiche, l'IA può perpetuare tali bias nei risultati e nelle decisioni, causando ingiustizie o discriminazioni.

  3. Problemi di privacy: L'utilizzo dell'IA spesso richiede la raccolta e l'elaborazione di grandi quantità di dati personali. Ciò può sollevare preoccupazioni sulla privacy e sulla sicurezza dei dati, specialmente se non vengono adottate misure adeguate per proteggere le informazioni personali.

  4. Dipendenza e fiducia cieca: La fiducia eccessiva nell'IA può portare a una dipendenza da essa. La mancanza di comprensione delle decisioni prese dall'IA o la mancanza di trasparenza nei processi decisionali possono far sì che le persone si affidino ciecamente all'IA senza valutare criticamente le sue raccomandazioni.

  5. Sfida etica: L'IA solleva importanti questioni etiche, come la responsabilità delle decisioni prese dall'IA, la responsabilità in caso di danni causati dall'IA e l'equità nell'utilizzo dell'IA. È necessario affrontare queste sfide per garantire un utilizzo etico e responsabile dell'IA.

  6. Minaccia per la privacy e la sicurezza: L'IA potrebbe essere utilizzata in modo malevolo per violare la privacy delle persone o per scopi dannosi come l'hacking o il cyberattacco. Le tecnologie di intelligenza artificiale avanzate potrebbero presentare minacce alla sicurezza se cadessero nelle mani sbagliate.

  7. Sostituzione dell'interazione umana: L'automazione e l'utilizzo di chatbot o assistenti virtuali potrebbero portare a una diminuzione delle interazioni umane, con possibili effetti negativi sulla qualità delle relazioni e sull'empatia.

È importante affrontare questi svantaggi e affrontare le sfide associate all'IA, garantendo un utilizzo etico, responsabile e ben regolamentato dell'intelligenza artificiale.


A questo punto lascio a voi le riflessioni personali su come l'umanità utilizzerà questa tecnologia per migliorare se stessa o per peggiorarsi. Quello su cui in questo articolo ci sentiamo di affrontare è la sua interazione con il nostro settore:


Come cambierà il settore finanziario?

Vi ripropongo la risposta che del AI:

" L'intelligenza artificiale (IA) sta già portando notevoli cambiamenti nel settore finanziario e si prevede che continuerà a influenzarlo in modo significativo. Ecco alcune delle trasformazioni che l'IA potrebbe apportare al settore finanziario:

  1. Automazione dei processi: L'IA può automatizzare compiti ripetitivi e laboriosi nel settore finanziario, come la gestione dei dati, l'elaborazione delle transazioni e la generazione di report. Ciò consente di migliorare l'efficienza operativa, riducendo il carico di lavoro amministrativo per i professionisti del settore.

  2. Analisi dei dati: L'IA può analizzare grandi quantità di dati finanziari in modo rapido ed efficiente, identificando pattern, tendenze e correlazioni che possono sfuggire all'occhio umano. Ciò può aiutare le istituzioni finanziarie a prendere decisioni informate, a identificare opportunità di investimento e a gestire il rischio in modo più preciso.

  3. Gestione degli investimenti: L'IA può essere utilizzata per lo sviluppo di algoritmi di trading automatizzati che prendono decisioni di investimento in base a modelli e regole predefinite. Questi algoritmi possono analizzare i dati di mercato in tempo reale e adattarsi alle condizioni mutevoli, cercando di ottenere rendimenti migliori e ridurre l'impatto delle emozioni umane nelle decisioni di trading.

  4. Servizi di assistenza ai clienti: L'IA può essere utilizzata per migliorare l'assistenza ai clienti nel settore finanziario. I chatbot basati sull'IA possono fornire risposte immediate alle domande dei clienti, assistenza nella gestione dei conti, informazioni sui prodotti e supporto nella risoluzione dei problemi. Ciò migliora l'efficienza del servizio e offre un'esperienza migliorata per i clienti.

  5. Prevenzione delle frodi: L'IA può essere utilizzata per rilevare e prevenire frodi finanziarie. I modelli di apprendimento automatico possono analizzare i dati delle transazioni finanziarie per identificare comportamenti sospetti e anomalie che potrebbero indicare attività fraudolente. Ciò aiuta a migliorare la sicurezza e a ridurre le perdite finanziarie causate da frodi.

  6. Personalizzazione dei servizi: L'IA può consentire la personalizzazione dei servizi finanziari in base alle esigenze individuali dei clienti. L'analisi dei dati può aiutare a comprendere meglio i comportamenti e le preferenze dei clienti, consentendo alle istituzioni finanziarie di offrire prodotti e servizi su misura e suggerimenti personalizzati per l'investimento.

Tuttavia, è importante considerare anche le sfide associate all'implementazione dell'IA nel settore finanziario, come la necessità di gestire i rischi legati alla privacy dei dati, il bisogno di comprensione e interpretazione umana delle decisioni prese dall'IA, e l'importanza di una regolamentazione adeguata per garantire un utilizzo etico e responsabile dell'IA nel settore finanziario. "


Molto di quanto viene riportato è vero ad oggi le istituzioni finanziari utilizzano AI a diversi livelli. Le principali banche italiane infatti utilizza AI assieme agli operatori di AML (anti money laundering) per aiutare i controlli. "il mio bilancio" o il bilancio che ha il vostro Home Banking utilizza una forma di AI per riconoscere le spese e poterle targettizzate ed elaborare.

L'implementazione del AI nelle istituzioni finanziarie così come in molte altre imprese può a diverso titolo velocizzare alcuni processi ripetitivi. Di recente ho provato ad utilizzare un tool per creare una di quelle noiosissime slide show aziendali e con un buon risultato anche in termini di creatività...


Nel trading, nella gestione dei fondi e nell'analisi delle esigenze tuttavia lo stato dell'arte è pressoché quello dell'assistenza ai clienti...

Avete presente Tobi o tutti gli altri operatori AI delle compagnie telefoniche o di siti di e-commerce?

Esatto a volte sono in grado di risolverci un dubbio o un problema in un baleno mentre altre non capiscono nemmeno ciò che stiamo dicendo, figuriamoci risolverlo...


Nella finanza non siamo messi diversamente... viene utilizzata per l'analisi dei dati nelle attente mani di Data Analyst e Quant. Ma nessuno ad oggi si sogna di lasciare il timone ad un intelligenza artificiale. E il motivo è nella stessa natura del AI. A differenza di processi di macchine Learning o di algoritmi che eseguono dei processi ben delineati per uno scopo, AI segue diverse tracce e vicoli cechi anche sbagliando pur di trovare diverse possibili soluzioni in tempi rapidissimi.

Nel mondo finanziario si possono compiere degli errori o dei trade sbagliati ma non possiamo permetterci errori o perdite devastanti o non misurabili.


La banca d'affari più grande al mondo e che più di tutti sta investendo nel AI è J.P.Morgan che due giorni dopo l'uscita di ChatGTP ha vietato ai suoi dipendenti a tutti i livelli di utilizzarla. Un segno che forse ciò che è ad oggi disponibile a tutti sul mercato non sia un ottimo strumento quando si ha delle responsabilità così grandi.


Ad ogni modo sarà interessante vedere e capire come in "out of sample" questi algoritmi generati automaticamente da AI dai dati passati e previsionali andranno a preformare nella realtà dei fatti.


Ogni valutazione successiva è modificabile. Ciò dove è ancora oggi difficile immaginare questa implementazione è l'interpretazione umano e delle esigenze dei clienti e consumatori. In quanto i test fino ad ora hanno portato errori sul pubblico generalista in quanto gli stessi non danno sempre informazioni corrette e complete. Come dicevamo AI è bravissima a elaborare informazioni quando ha dati corretti, completi e strutturati ma quando questi vengono a mancare e come lanciare una freccetta bendati.


Ultimo aspetto ma non per importanza è l'intelligenza emotiva e la capacità di ascolto e di discernimento dell'essere umano che è capace di ascoltare, guidare e convincere verso le scelte più giuste per il cliente.


Ma noi di FinEdu e Finvest come stiamo implementando questa strategia e dove andremo ad investire?


Per FinEdu avete una prova qui, i contenuti di questo articolo sono per un 25% generati da un AI e per il 75% circa da un intelligenza Umana o organica come dir si voglia.

In Finvest questa viene già ad essere utilizzata nella misura detta sopra per aiutarsi a velocizzare la scrittura di algoritmi, test, analisi dei dati... ma non nella selezione e lancio di nessuna strategia o trade. Perché queste ultime sono opportunamente testate e valutate da un team di esperti.


Finvest_Fund è già investito inoltre nel AI e probabilmente anche voi. Perché AI non è altro che un secondo trend dopo gli NFT, Block Chain, internet, spazio ecc...

Ovvero il settore tecnologico che è uno dei grandi mega trend dell'umanità e dello sviluppo del genere umano.

Ad oggi gli ETF presenti sul mercato sono composti da circa 40 tioli tutti appartenenti al IT world. Per questo motivo preferiamo puntare su tutto il trend e andare poi nel dettaglio su poche piccole aziende che sviluppano progetti interessanti.


21 views0 comments

Recent Posts

See All
bottom of page