top of page

Una scelta al quanto discutibile...

"La sconsideratezza e l'ingordigia di alcuni di alcuni ha portato a tutto questo ancora una volta"

Questo è l'articolo uscito ieri sera sul fatto quotidiano e sta iniziando a far scalpore la notizia al grande pubblico al punto che qualcuno ci ha richiesto se è vero:


Le iniziative promozionali o i conti speciali degli istituti bancari devono necessariamente per legge essere pubblicati sul loro sito e a catalogo con tanto di autorizzazione degli organi compenti. Per questo motivo non è stato difficile trovare le condizioni che sono riservate ai correntisti della filiale interna del parlamento della Repubblica Italiana che è stato vinto da Intesa San Paolo.

In questa promozione abbiamo il fatto che i depositi liberi o il conto corrente viene remunerato al EURIBOR+1,7%. Questo si legge dalla proposta dell'aprile scorso...


Per essere ancora più chiari i conti correnti vengono remunerati al 5,6% (con l'attuale livello di Euribor). Non male vero?


Attualmente la notizia è presente solo su due giornali rilevanti italiani e la cosa non ci sorprende del tutto.

Quasi un anno fa su queste pagine avreste trovato questo articolo su Intesa Sanpaolo e la sua decisione di spostare i primi clienti verso la loro nuova banca online IsyBank che ha dato diversi mal di testa a molti correntisti.



Cerchiamo di ripercorrere le più importanti in modo schematico:

  1. Intesa apre IsyBank e ci mette i primi 300 mila clienti, nel mentre uno dei partiti di governo palesa una nuova tassa sugli extra profitti delle banche.

  2. amplia la platea di trasferimenti a 3,2 milioni di correntisti che come i primi "con il favore delle tenebre" potremmo dire vengono portati verso una banca online. La legge sugli extra profitti passa quasi all'unanimità ma il testo è completamente cambiato arrivando a incassare la spaventosa cifra di 0 euro (rispetto ai 2,3 miliardi previsti).

  3. Primi rumori e proteste pubbliche e parte l'interrogazione parlamentare così come le richieste di chiarimento da parte di alcuni parlamentari sugli extra profitti.

  4. Il tutto in un nulla di fatto. E nel mentre il deficit del paese sale al 5%


Non vogliamo scendere in inutili populismi ma il tutto fa riflettere dal punto di vista tecnico. Sulle scelte del CEO Messina già saprete come la pensiamo se siete investitori di Finvest, dopo aver preso un importante profitto abbiamo scelto di chiudere tutte le posizioni per andare verso altri istituti bancari italiani.


Ma anche con questa notizia non vediamo il punto di convenienza per l'istituto stesso. In quanto il costo per raccolta (così si dice quanto la banca deve dare per avere depositati dei capitali per un periodo di tempo) ammonta ad oggi al 5,6% sulle obbligazioni a 6 anni.


Praticamente per avere della liquidità (che ha una massima resa in interessi del 4,5%) la banca paga regolarmente il 5,7%. Capite bene che questo modello non sta in piedi...

Il fatto che sia riservato solo ai parlamentari e alle persone che vi lavorino è un bene per i conti stessi dell'istituto.


Ricordiamoci che stiamo pur sempre parlando del primo gruppo bancario italiano dove qual ora avesse delle difficoltà avrebbe necessità di un salvataggio importante e una decisione dagli stessi organi politici che li vi depositeranno i soldi probabilmente.


Tutto questo filone ci riporta al 2008 al "to big to fail" e alle strane connessioni e giravolte politiche intraprese dal governo americano di allora nello scegliere quali istituti salvare e quali no.


C'è un detto che dice:

"Se non ti occupi di politica sarà lei a occuparsi di te"

In questo caso possiamo veramente dire che si occuperà anche del tuo portafoglio purtroppo.


Noi non trattiamo espressamente temi di politica ne vogliamo fare attivismo politico però ci piaceva l'idea di raccontare tramite questa vicenda alcune tematiche importanti di ambito economico finanziario.


Per quanto concerne il vostro conto corrente o deposito invece vi consigliamo questo articolo dove potrete trovare un tasso sui vostri depositi: Tassi ancora alti? Bene come i conti deposito!


Saluti da tutto il team di Finvest

23 views0 comments

Comments


bottom of page